Carinzia: il sole dell’inverno

Sul versante sud delle Alpi austriache, le piste da sci sono particolarmente soleggiate. Un motivo in più per spiegare come mai la Carinzia è sempre più apprezzata come destinazione per gli sport invernali, soprattutto dalle famiglie.

Nassfeld

Le piste ben soleggiate, combinate con una buona dose di sincera ospitalità e accompagnate dalle squisite delizie della cucina carinziana dell’Alpe Adria, rendono perfetta ogni vacanza invernale. Naturalmente l’ottima insolazione della regione si può misurare anche in cifre. Le zone sciistiche della Carinzia nei mesi invernali registrano circa 100 ore di sole in più rispetto a qualsiasi altra destinazione sul versante nord della catena alpina. Questo dato viene misurato dall’orologio solare installato presso la stazione di arrivo della cabinovia di Nassfeld/Pramollo. La Carinzia d’inverno è la grande terrazza al sole delle Alpi… un regalo grandioso di madre natura!

Gerlitzen Alpe

Per tutto il giorno seguire il sole con gli sci ai piedi… si può fare per esempio lungo la Ski-Challenge Stella Ronda sull’Alpe Gerlitzen, nel cuore della Carinzia. E in un’altra zona sciistica, la Turracher Höhe, un maggiordomo delle piste serve bevande agli ospiti che si riposano in un bel posto al sole. Inoltre in tanti rifugi della Carinzia è a disposizione gratuita un latte solare con fattore di protezione solare. Chi desidera sfruttare fino in fondo i raggi del sole sulle piste, non dovrebbe lasciarsi sfuggire l’Early Morning Skiing.

In alcune date specifiche, la giornata sciistica sul monte Goldeck (marzo 2018) e sul Turrach inizia già alle 6.30 del mattino. È un piacere impagabile lasciare le prime tracce nella neve quando le piste sono ancora perfette e quasi vuote. Con l’iniziativa “Sci prima delle nove 9”, a Bad Kleinkirchheim si scia accompagnati da Franz Klammer in persona, il grande campione olimpico di sci. A proposito di Bad Kleinkirchheim: il 13/14 gennaio 2018 la località ospita la Coppa del Mondo di sci alpino. Le migliori sciatrici a livello mondiale daranno prova delle proprie qualità sportive nella discesa libera e nel super-G.

Mölltaler Gletscher

Mölltaler Gletscher

Katschberg

Katschberg

Lontani dal turismo di massa, i comprensori sciistici TOP della Carinzia offrono condizioni ideali per trascorrere una riposante vacanza invernale dentro e fuori dalle piste. Sicurezza, comfort e ottimo innevamento sono obiettivi primari per i gestori degli impianti di risalita. 

Funivie comode e moderne, anche con sedili riscaldati come a Nassfeld/Pramollo o all’Alpe Gerlitzen, discese impegnative sul Turrach e sul Katschberg, le zone sciistiche più alte della Carinzia, quella del ghiacciaio della Mölltal/Ankogel, e il comprensorio del Grossglockner/Heiligenblut in mezzo all’ambiente alpino dei 3000 metri, garantiscono il divertimento sugli sci fino a primavera inoltrata. Con piste facili e tranquille, le piccole zone sciistiche carinziane della valle Lavanttal e dei monti Nockberge sono l’ideale per le famiglie.

“Uno per tutti” è il motto del TOPSKIPass della Carinzia.

Bad Kleinkirchheim

Una chiave universale che apre le porte di tutte le zone sciistiche in Carinzia e nel Tirolo orientale. Oltre a questo, ci sono diversi skipass regionali con numerosi allettanti servizi inclusi. È il caso, per esempio, dello skipass di Bad Kleinkirchheim che offre anche l’ingresso combinato alle terme, o delle settimane a misura di famiglia “Ski for free” che consentono una vacanza invernale al sole per grandi e piccini. 

A seconda della zona turistica, è possibile tra l’altro usufruire delle promozioni "Ski surprise", “Schneeflocke” (Fiocco di neve), Bambini a 1 euro al giorno di sci, della tessera “Schneemann-Karte” oppure dell’offerta "Bambini gratis".

Offerte risparmio per famiglie

Panorami soleggiati sulla natura incontaminata: sci alpinismo sul nuovo Nockberge Trail

Mirnock

Un’interessante novità è il trekking scialpinistico sul Nockberge Trail, che collega tra loro le cinque zone sciistiche Katschberg, Innerkrems, Turrach, Falkert e Bad Kleinkirchheim/St. Oswald. È perfetto per gli scialpinisti tranquilli con buona esperienza e allenamento, ma che non desiderano affrontare passaggi alpinistici. 

Per ogni tappa si devono pianificare fino a sei ore di cammino. La presenza di alcuni skilift e seggiovie consente di risparmiare diversi metri di dislivello per ciascuna tappa. Una particolarità del Nockberge Trail è che rispetto ad altri itinerari scialpinistici di più giorni non si pernotta in camerate, ma in alberghi (wellness) d’alto livello con l’eccellente cucina dell’Alpe Adria.

Wellness invernale baciato dal sole

Wellness am Skiberg Gerlitzen

Il wellness invernale è un abbinamento perfetto per gli sport invernali al sole, un sole che riscalda intensamente le verande e le vetrate delle saune nelle case dei bagni in riva ai laghi Millstätter See e Wörthersee. All’aperto, in costume da bagno si può godere il sole invernale nell’acqua calda delle Terme di Warmbad Villach oppure nei due complessi termali di Bad Kleinkirchheim (St. Kathrein e Römerbad). A proposito delle terme di St Kathrein: sono state riaperte dopo una completa ristrutturazione nel settembre 2017. 

Qui gli ospiti trovano l’area balneare più vasta e lo scivolo divertimenti più lungo di tutti i bagni termali carinziani, un’ampia oasi sauna, un’area beauty e massaggi. Parlando di wellness invernale vanno ricordate le piscine lacustri riscaldate di alcuni hotel sui laghi Millstätter See, Wörthersee e Turracher See.

Wellness invernale

Sciare in CarinziaVideo

Anche l’inverno più bello prima o poi finisce. Ma in Carinzia riserva ancora un’ultima piacevole sorpresa: durante il disgelo, la fonte Maibachl a Warmbad Villach si riattiva donando nuova acqua termale. Vicino alla fonte principale si sono formate due vasche naturali dove si può fare il bagno in acqua naturalmente calda fino a 28°C. Quest’acqua termale ha effetti benefici contro le affezioni cardiocircolatorie e l’osteoporosi. Nel 2005 la fonte Maibachl è stata dichiarata monumento naturale.

Solitamente si associa il sole, la spiaggia e il campeggio all’estate. Ma in Carinzia si può gustare il piacere del campeggio anche d'inverno. L’offerta dei 18 camping aperti anche nella stagione invernale è in grado di soddisfare le più “solari” aspettative dei campeggiatori.

Un consiglio: La Carinzia offre che un maestoso scenario anche per fantastiche escursioni con le racchette da neve, ad esempio il campo per l’escursionismo con le ciaspole sul Klippitztörl, gite guidate nel Parco Naturale del Dobratsch o sul monte Dreiländereck.

Badehaus Millstatt

Badehaus Millstatt

"Maibachl"

"Maibachl"

Il tempo oggi, 20. July 2018

To enhance your user experience, we have implemented cookies on this website. By using our site, you agree to our use of cookies. Further details can be found in our Data Privacy Policy