Pedalare con gusto sul versante al sole delle Alpi austriache

In Carinzia, le biciclette si possono tranquillamente portar fuori dal garage già in primavera. Il clima mite e soleggiato consente di fare gite in bicicletta anche quando sui monti sono ancora in funzione gli impianti sciistici.

Qui le opportunità di pedalare con gusto da soli, con gli amici o con tutta la famiglia, sono più numerose di quel che si crede: itinerari come la ciclabile della Drava, premiata con 5 stelle dal club nazionale tedesco di ciclismo ADFC, la Via Carinzia nell’angolo al sole della Carinzia, o la Ciclovia Alpe-Adria, che attraverso il Salisburghese e la Carinzia giunge fino al mare Adriatico, garantiscono intense esperienze in un fantastico paesaggio di monti e laghi.
Anche i numerosi albergatori specializzati nell’accoglienza per i cicloturisti rendono concretamente sperimentabile per gli ospiti quella straordinaria sensazione di essere in vacanza all’insegna della “voglia di vivere”, e nei loro hotel sanno creare un’atmosfera di benessere con un’elevata qualità nell’assistenza e nei servizi.

Tutti gli itinerari sono scaricabili sul sito touren.kaernten.at

“Drauradweg” la ciclabile della Drava senza frontiere

Drauradweg

Drauradweg

La pista ciclabile della Drava (Drauradweg - R1) unisce quattro nazioni europee: Austria, Slovenia, Croazia e Italia "ohne Grenzen, brez meja, senza confini, bez granica.". Lunga in totale 510 chilometri, di cui 222 in Carinzia, questo splendido itinerario si snoda da Dobbiaco, in Alto Adige, fino a Varaždin, al confine fra Croazia e Slovenia. Dotata di segnaletica uniforme e realizzata a regola d'arte (fondo in asfalto o ghiaia fine), la pista si snoda in gran parte lungo la Drava, il principale fiume della Carinzia, in mezzo a un paesaggio molto vario di monti e laghi balneabili. Dal 2016 la ciclabile della Drava è classificata dal club ciclistico tedesco Allgemeinen Deutschen Fahrrad Club (ADFC) come itinerario di qualità a 5 stelle.

Il tratto che attraversa il land più meridionale d'Austria si può comodamente percorrere in quattro giorni, anche se quattro giorni non sono sufficienti per visitare le tante particolari attrazioni lungo il percorso. Accanto alle infinite occasioni per scoprire il paesaggio e la sua gente, lungo la ciclabile s'incontrano 50 trattorie e alberghi certificati "Drauradweg Wirte", che viziano gli ospiti con squisite specialità della cucina carinziana dell'Alpe-Adria. Inoltre questi locali mettono a disposizione (anche per una sola notte) punti di ricarica per le batterie delle biciclette elettriche, ricoveri sicuri per le biciclette e locali dove asciugare l'abbigliamento bagnato. Chi preferisce evitare di percorrere l'intera ciclabile in bicicletta, può utilizzare la ferrovia, il battello o il bus "Drauradwegbus". Su richiesta si organizza il servizio trasporto bagagli.

www.drauradweg.com

Con la Ciclovia Alpe-Adria dal Parco Nazionale Alti Tauri fino al mare

Lunga 410 chilometri, la Ciclovia Alpe-Adria-Radweg è un’esperienza indimenticabile. Da Salisburgo, la città di Mozart, si parte per una settimana in sella attraverso il Parco Nazionale Alti Tauri in Carinzia, nel soleggiato meridione d’Austria, e quindi si valica il confine per entrare in Italia. Il percorso che attraversa la Carinzia è particolarmente attraente anche per il fatto che una volta scesi dal treno navetta dei Tauri, a Mallnitz, l’itinerario si svolge prevalentemente in discesa fino al mare, in Italia.

Il paesaggio che si alterna lungo la ciclovia è di una bellezza straordinaria: montagne maestose, valli soleggiate e laghi incantevoli. E più si va verso sud, più dolce e ameno si fa il panorama fino a quando finalmente si possono bagnare i piedi nell’alto Adriatico. Ma prima si percorre da Tarvisio quella che molti ciclisti considerano la più bella pista ciclabile d’Europa: la ciclovia che segue il tracciato abbandonato della vecchia ferrovia austroungarica. Il ritorno al punto di partenza si effettua in treno con partenza da Udine due volte al giorno. L’intero percorso della Ciclovia Alpe-Adria-Radweg è servito da linee ferroviarie.

Piacevoli itinerari in bicicletta per veri intenditori

Benediktinerstift St. Paul

Via Carinzia

162 chilometri di delizie cicloturistiche fra storia e cultura è ciò che promettono i vari itinerari della Via Carinzia, nell’angolo al sole della Carinzia. Si parte dall’idillica valle Rosental, caratterizzata dall’impressionante catena alpina delle Caravanche, e in cinque tappe giornaliere si raggiunge il lago Klopeiner See per proseguire quindi attraverso i dolci colli della Lavanttal. Lungo il percorso numerose attrazioni invitano alla sosta. Tra esse il museo dell’ape Carnica, l’abbazia benedettina di St. Paul e il museo Liaunig, la impressionante collezione di arte moderna a Neuhaus.

Museum Launig

Kunstradweg

Chi desidera combinare una visita al Werner Berg Museum con una gita in bicicletta nel sud della valle Jauntal, può pedalare sulla Kunstradweg, la ciclabile dell’arte a Bleiburg. Oltre al museo Werner Berg a Bleiburg e il Liaunig a Neuhaus, antiche chiese, monumenti culturali e sculture moderne catturano l’attenzione del cicloturista in cerca di esperienze intense.

Gailtal-Radweg

Uno scenario incantevole in mezzo alle Alpi Carniche e alle Gailtaler Alpen si presenta agli occhi dei cicloturisti lungo la Gailtal-Radweg, la ciclabile del fiume Gail, che si snoda per 90 chilometri da Kötschach-Mauthen a Villach lungo magnifiche piste riservate alle biciclette. Durante il viaggio non si dovrebbe rinunciare a una piacevole pausa balneare sul lago Pressegger See, che luccica al sole proprio accanto al tracciato della ciclabile.

Glockner-Radweg

Jungfernsprung im Nationalpark Hohe Tauern

Nel Parco Nazionale Alti Tauri, nel nord della regione, si trova la ciclabile del Glockner. Percorribile in una giornata, questo itinerario tocca incantevoli spettacoli naturali come la cascata Jungfernsprung, che precipita a valle per varie decine di metri da un roccione sporgente, e le magnifiche valli alpine circondate da un imponente scenario di montagne di 3000 metri.

Vivere in bicicletta la magia dei laghi carinziani

Cycling around Ossiacher See

In Carinzia un gran numero di laghi balneari con acque che raggiungono i 28°C invitano al divertimento nell’acqua piacevolmente calda e pulita. Ma anche i dintorni dei laghi luccicanti nascondono tante sorprese, tutte da scoprire in bicicletta: meravigliosi punti panoramici, tranquille aree da picnic e spiaggette nascoste dove fare il bagno.

Sul lago Wörthersee, per esempio, val la pena percorrere il Giro dei Cinque Laghi (Fünf-Seen-Runde), che parte da Velden e tocca i laghi Hafnersee, Keutschacher See, Bassgeigensee e Rauschelesee. Chi ama fare passeggiate tranquille trova ciò che cerca sul lago Klopeiner See. Cinque diversi itinerari, lunghi da 4 a 55 chilometri, collegano tutti i laghi della zona. Gli itinerari sono ben segnalati, ma sono d’aiuto anche i tracciati GPS e il materiale cartografico gratuito che viene messo a disposizione. Un’altra bella idea sono gli speciali buoni del gusto utilizzabili presso ristoranti e trattorie convenzionate.

Wörthersee

Wörthersee

Weissensee

Weissensee

Ossiacher See

Ossiacher See

Ricaricarsi d’energia e partire con la bicicletta elettrica E-Bike

Nella zona turistica della Carinzia centrale, chi ha la passione della bicicletta elettrica può fare gite stupende. Nove itinerari tematici ben segnalati attraversano la zona, mentre un nuovo servizio noleggio bici elettriche, varie mete turistiche e punti di ristoro promettono momenti di gustoso divertimento sul versante al sole delle Alpi.

Tutti gli itinerari partono dal palazzo Fuchspalast a St.Veit an der Glan e sono ben segnalati. Un comodo servizio di trasporto al punto di partenza, offerto in collaborazione con le ferrovie austriache (ÖBB), è garantito per tutti gli itinerari.

Ti potrebbe interessare anche...

Rennrad keywords: See, Querformat, Sommer, Faaker See, Gerdl, Rad, Rennrad, Radfahren / creator: Franz Gerdl
Mountainbike am Flow Country Trail keywords: Phase I, Mountainbike, Petzen, Flow Country Trail, Südkärnten, Klopeiner See / creator:
Drauradweg bei Villach keywords: Drauradweg, Villach, Genussradfahren, Rad / creator:
Wandern am Nassfeld keywords: Nassfeld, Natur, Sommer, Wandern, mountainous landforms, mountain, nature, sky, wilderness, outdoor recreation, mountain range, ridge, hill, hiking, leisure, tourism, adventure, rock, hill station, fell, path, alps, vacation, tree, travel, recreation, grass, fun, grassland, national park, hiking equipment, walking, landscape, rural area, terrain, girl, mount scenery, backpacking, cloud, summit, valley, elevation, plant, mountaineering / creator:

Il tempo oggi, 24. September 2018

To enhance your user experience, we have implemented cookies on this website. By using our site, you agree to our use of cookies. Further details can be found in our Data Privacy Policy