Slow Trails in Carinzia

La gente ama camminare lungo le sponde e nelle vicinanze dei laghi. La vastità dello spazio creato dagli specchi d’acqua, lo scenario dei monti all’orizzonte, che si susseguono in forme e altezze diverse, il dolce sciabordare delle onde, il profumo dei fiori e le tracce degli animali… tutto questo crea un’atmosfera che dona distensione e ispirazione. Con continui panorami su sei fra i laghi più belli della Carinzia, i nuovi Slow Trails sono un programma di rallentamento e distensione che libera la mente e mette le ali allo spirito, stimolando una condizione di calma e rilassatezza a lungo termine.

 

"Lasciarsi accompagnare dalle acque azzurre del lago. E vederlo da prospettive sempre nuove. Il suo scintillare ti accompagna fino alla foresta, dove nel verde silenzio i pensieri trovano pace". Quello che sembra un lirico racconto di viaggio, diventa realtà lungo i sei sentieri Slow Trail della Carinzia.

Lontano dallo stress quotidiano per immergersi in un paesaggio che diffonde pace e tranquillità, ma al tempo stesso dona effetti stimolanti. I sentieri Slow Trails sono il frutto di un progetto sviluppato congiuntamente dal gruppo di lavoro “Urlaub am See” (Vacanze sul lago) che riunisce cinque destinazioni turistiche della Carinzia: il lago Millstätter See, la zona di Villach – Faaker See - Ossiacher See, il lago Wörthersee, il lago Klopeiner See e la zona di Nassfeld/Pramollo – lago Pressegger See – valle Lesachtal – lago Weissensee.

 

 

Gli Slow Trails sono campioni perfetti dello straordinario paesaggio carinziano di monti e laghi. Si tratta di percorsi rilassanti e senza stress, come vuole lo spirito della “villeggiatura” classica, con uno sviluppo massimo di 10 chilometri e un dislivello che non supera i 300 metri. Nessuno di questi itinerari richiede più di tre ore di tempo, e tutti offrono l’occasione di fare il bagno, rinfrescare i polpacci nell’acqua frizzante di un lago o camminare a piedi nudi su morbidi tappeti di muschio. 

Slow Trails Millstätter See, Wörthersee

Gert Perauer
Slow trail Mirnock

Mirnock Millstätter See

Mirnock Millstätter See

c Gert Perauer
Slow Trail Roemerschlucht Woerthersee

Wörthersee Römerschlucht

Wörthersee Römerschlucht

Silenziosi laghi alpini e misteriosi paesaggi palustri

Uno dei due Slow Trails sul lago Millstätter See vanta una lunga tradizione come itinerario dalle qualità particolari. Lungo 4,4 km, il percorso attraversa la misteriosa palude Mirnock-Moor, dove è ambientata la leggenda del gigante Mirnock e del suo infelice amore per la figlia di un pescatore. Il punto d’arrivo è la cima del monte Mirnock. La gente del posto da generazioni sale su questa vetta per godere il panorama affascinante e gustare in coppia romantici tramonti. Anche sul secondo sentiero, lo Slow Trail del lago Zwergsee, si cammina quasi toccando il lago e le montagne. Tra ombrosi boschi di castagni e pini, si apre uno scenario meraviglioso sulle ville in stile floreale lungo la riva del lago. 

 

 

Lo Slow Trail sul lago Wörthersee consente di scoprire a fondo il lago più famoso della Carinzia e le montagne circostanti. Lungo 6,7 km, l’itinerario inizia nella misteriosa e ombrosa gola Römerschlucht, solcata da un torrente che gorgoglia verso valle scorrendo su pietre coperte di muschio. Nel punto più alto della gola il paesaggio si apre e un dolce sentiero nel bosco raggiunge e costeggia il solitario lago Forstsee fino a raggiungere il Veldener Aussicht. Da questo punto panoramico la vista spazia sul verde turchese della baia di Velden, con lo sfondo maestoso delle Alpi Giulie che si stagliano in lontananza. I battelli della navigazione del Wörthersee offrono combinazioni ideali per chi vuole scoprire questo percorso.

Slow Trails Klopeiner See, Ossiacher See

FRANZGERDL Klopeiner See
Slow Trail Kitzelberg Klopeiner See

Slow Trail Klopeiner See

Slow Trail Klopeiner See

Region Villach Tourismus_Stefan Leitner
Slow Trail Bleistätter Moor

Slow Trail Bleistätter Moor

Slow Trail Bleistätter Moor

Lo Slow Trail del lago Klopeiner See offre uno dei punti panoramici più belli della Carinzia meridionale. Questo sentiero lungo 3,5 km sale dolcemente dalla sponda occidentale sul monte Kitzelberg ai cui piedi, come brillanti specchi nel paesaggio, si estendono i laghi Kleinsee, Turnersee e Klopeiner See che invitano a fare una nuotata rinfrescante dopo l'escursione.
La bianca chiesa di Stein, famosa per l'antica usanza dello “Striezelwerfen” (lancio della pagnotta), risplende dalla cima sul suo colle, mentre la silhouette blu delle montagne e la valle Jauntal chiudono l'orizzonte. 

Una straordinaria esperienza di natura e cultura è ciò che propone lo Slow Trail sul lago Ossiacher See, che vi porta a camminare attraverso misteriosi paesaggi palustri, lungo sponde incontaminate, accompagnati dalla vista sulla boscosa dorsale dei Tauri di Ossiach e dal ripido versante dell'Alpe Gerlitzen. Il sentiero parte dalla futuristica casa Steinhaus dell’architetto Domenig, in cui si svolgono regolarmente eventi d’alto livello, e si snoda sul lungolago, oltrepassando alcune fattorie e addentrandosi attraverso la vasta palude Bleistätter Moor. Nei suoi specchi d’acqua rotondi si riflettono le nuvole, dalle torri di osservazione e dai ponticelli lo sguardo vaga sugli ampi spazi aperti e si abbandona alla musica della natura: libellule che battono le ali con rumore sommesso, l'acqua che gorgoglia dolcemente e le canne che frusciano al vento. In alternativa la variante dello Slow Trail per Ossiach si può affrontare in combinazione con i battelli della navigazione del lago Ossiacher See. 

Slow Trail Pressegger See

Slow Trail Pressegger See

Il secondo maggior canneto d’Austria è attraversato dallo Slow Trail del lago Pressegger See, lungo 5,8 km, incorniciato dalle Alpi Carniche e dalle Gailtaler Alpen. Tra la vegetazione, caratterizzata da canne palustri alte fino a 3 metri, gli escursionisti più attenti qui possono scoprire ninfee, code di cavallo e rare specie animali e vegetali, tra cui diverse specie di libellule e la rarissima liparide, un’orchidea di colore giallo verde. Dalle rive si può vedere l’intero lago in tutta la sua bellezza e anche qui vale proprio la pena di fare un tuffo nell’acqua, che – come l’acqua di tutti gli altri laghi qui menzionati, è completamente potabile!

Chi percorre uno degli Slow Trail della Carinzia e si abbandona con tutti i sensi all’esperienza della natura, viene ricompensato con ricche impressioni che rendono un po' dipendenti dalla prossima esperienza Slow Trail. Ma niente paura: gli itinerari da scoprire sono almeno sei. Informazioni sui singoli Slow Trails sono disponibili sulle pagine web delle zone turistiche, presso gli uffici turistici locali e sul sito www.kaernten.at/slowtrails/ .

Il tempo oggi, 26. September 2020