Atmosfera romantica al rifugio e cucina carinziana dell’Alpe Adria

Lungo le piste da sci, diversi rifugi invitano a fare soste ristoratrici. Molti di questi rifugi viziano il palato degli ospiti con specialità tipiche della Carinzia.

Franz Gerdl; Kärnten Werbung
Winterlandschaftsbild

Franz Gerdl; Kärnten Werbung
Winterstimmung

JohannesPUCH_KaerntenWerbung
Kärntner Kasnudel

Kärntner Käsnudel

Kärntner Käsnudel

Johannes Puch ; Kärnten Werbung
Kaerntner Ritschert

Ritschert

Ritschert

Steinthaler; Kärnten Werbung
Kärntner Reindling

Reindling

Reindling

Nella cucina carinziana dell’Alpe Adria, ingredienti freschi di produzione locale, antiche tradizioni culinarie e moderne interpretazioni si fondono in un insieme gustoso e raffinato. Anche il vino, il sidro (Most) e l’acquavite di frutta (Schnaps) in Carinzia sono spesso fatti in casa. Come in ogni cucina veramente autentica, sono i sapori delle varie regioni che, secondo le stagioni dell’anno, vanno a comporre lo spettro della cucina.

Fra le specialità assolutamente da provare ci sono i tortelloni carinziani (Kärntner Käsnudel), il pesce degli allevatori locali come la trota carinziana (Kärntner Laxn) o il salmerino (Saibling), il Ritschert (sostanziosa zuppa di carne, orzo e fagioli), le specialità a base di selvaggina della zona, lo speck della Gailtal, il Reindling (focaccia dolce) e l’acquavite al pino cembro.

To enhance your user experience, we have implemented cookies on this website. By using our site, you agree to our use of cookies. Further details can be found in our Data Privacy Policy